Aiutaci a sostenerli!

Sostieni a distanza una comunità locale – (50, 100, 200, 500, 1.000, 5.000 € raccolti in occasione di anniversari, feste, eventi, …)

L’Africa e tutto il cosiddetto “Sud del Mondo” pullula di splendidi esempi di spontanee aggregazioni di donne, uomini, giovani, famiglie, che si dedicano a migliorare la loro economia, il loro reddito, la loro professionalità, il loro status sociale. IfP li aiuta a costruirsi un pozzo per l’acqua potabile, una scuola, un dispensario sanitario, acquistare un mulino, ecc.

Puoi aiutarci scegliendo di donare in una delle seguenti modalità:

  • Posta:  IBAN IT61 F076 0112 1000 0001 2931 358
  • Banca di Credito Cooperativo Roma:  IBAN  IT56 H083 2762 5200 0000 0011 861
  • Banca Etica:  IBAN  IT71 S050 1811 8000 0001 1352 424
  • O tramite una donazione online con paypal

I progetti in cui puoi contribuire:

Scuola di formazione Edile a Goma, Congo R.D.

Costruzione della scuola per la professione edile a Goma

Il benessere di una persona e la sua piena realizzazione passano attraverso la possibilità di avere un lavoro ed un reddito dignitoso. Il primo passo per arrivarci è incrociare le proprie competenze con le richieste del mercato del lavoro.

Nella città di Goma, in Repubblica Democratica del Congo, stiamo realizzando la costruzione di una scuola per la formazione professionale di giovani nel settore dell’edilizia. Un’opportunità voluta dalla comunità per offrire sbocchi lavorativi in un settore in crescita.

Grazie agli sforzi messi in campo dalla popolazione locale, la costruzione delle aule è cominciata, ma per realizzare l’opera nella sua totalità e renderla utilizzabile sono necessari altri 10.000 €.

Quando i corsi saranno pienamente attivi 40 giovani all’anno potranno usufruire di questa opportunità.

“Il tuo contributo sarebbe un prezioso mattoncino per l’opera”

Con il budget messo a disposizione dell’associazione locale, saranno coperti i costi per l’acquisto di sacchi di cemento, sabbia e mattoni. La scuola metterà inoltre a disposizione una somma utile a sostenere i costi della manodopera e pochi altri servizi (pitture, ecc.).

Per ultimare la costruzione dei due ambienti mancano l’acquisto di altri materiali  (lamiere e assi di legno), per un totale di 2.300 €.

Per donare a questo progetto usa la causale: Scuola di formazione edilizia a Goma


Atti di nascita – Ngaoundéré, Camerun

120 atti di nascita

In Camerun, Paese in cui Incontro fra i Popoli opera dal 1990, è sempre più consistente il numero di minori la cui esistenza non è registrata in alcun atto pubblico. Bambine e bambini, ragazze e ragazzi che via via alimentano la costituzione di un esercito di “fantasmi” che rischia di crescere a dismisura.

Diverse le motivazioni: ignoranza circa le procedure di dichiarazione da parte dei neo-genitori, scarsa presenza di uffici di stato civile in ambiente rurale, corruzione dei funzionari locali preposti alla redazione degli atti, ecc. Una condizione ulteriormente stressata dall’insicurezza nelle regioni settentrionali, dalle condizioni sempre più sfavorevoli all’agricoltura e dall’afflusso di rifugiati da Nigeria e Centrafrica.

La prima conseguenza di questo “anonimato civile” consiste nell’impossibilità di fare gli esami al termine delle scuole primarie e di conseguenza per tutta la vita restare solo con il saper leggere e scrivere e non proseguire negli studi. Non solo: non si potrà accedere ai concorsi e neppure votare.

Incontro fra i Popoli e il suo partner CODAS/Caritas Ngaoundéré da un anno stanno fronteggiando la drammatica situazione. Con il progetto “via il lenzuolo dai bambini fantasma” anche tu puoi darci una mano!

Per togliere il lenzuolo che fa di un bambino/bambina un fantasma, che fa di una persona umana una “non persona”, servono solo 30 euro

(pratiche burocratiche, udienze, sanzioni, piccolo rimborso spese all’animatore del Comitato Giustizia e Pace della Diocesi che sensibilizza la famiglia e le autorità locali)

Per donare a questo progetto usa la causale: Atti di nascita per Ngaoundéré


Echo-challenge. La sfida lanciata da ragazze e Ragazzi del Camerun

I ragazzi premiati nel concorso echo-ambasciatori

ECHO-CHALLENGE (Eco-sfida) è la campagna lanciata da un’associazione di giovani laureati nei licei di Obala, cittadina satellite di Yaounde, capitale del Camerun, con lo scopo di creare una rete di “eco-ambasciatori”. A Obala la foresta è diventata ormai savana e hanno forte incidenza i cambiamenti climatici e l’esodo rurale giovanile.

Sensibilizzazioni su riuso e riciclo di materiali di scarto, fabbricazione di nuovi oggetti partendo da materiali di riciclo, canti, poesie, sono attività già realizzate e che hanno avuto un impatto estremamente positivo mettendo in luce grande dedizione e creatività dei giovani, che poi sono stati premiati con il riconoscimento dello status di giovane “Eco-ambasciatore” e la consegna di un attestato.

La campagna piaciuta molto anche agli insegnanti e ai dirigenti scolastici merita di continuare ed espandersi 

Con 50 € è possibile fornire i materiali di decoupage (colla, forbici,…) per la creazione dei nuovi oggetti e coprire le spese per una giornata di sensibilizzazione nelle classi.

Per donare a questo progetto usa la causale: Eco-challenge


Scuole impresa – Congo

Nella Repubblica Democratica del Congo, l’accesso all’istruzione scolastica non è una certezza. Lo stato non garantisce il diritto allo studio e un bambino su due è escluso dai percorsi scolastici.

Orto scolastico

I giovani ‘grandi tecnici animatori’ formati da Incontro fra i Popoli e ora leader locali, hanno avviato una prassi per l’inclusione scolastica dei bambini più svantaggiati. Insegnanti e dirigenti scolastici illuminati, arricchiscono la loro didattica integrandovi attività produttive (orti, vivai, allevamenti, ecc.). Gli stessi alunni diventano soci dell’impresa. L’utile della vendita dei prodotti permette alla scuola la manutenzione delle sue strutture, l’acquisto di materiali di rapido consumo e l’accoglienza degli allievi provenienti da famiglie economicamente svantaggiate.

Sempre più scuole sono sensibilizzate e pronte all’avvio di queste novità. Molte di loro tuttavia restano bloccate dalla difficoltà di reperire il capitale di avvio.

Con soli 250 € come capitale d’inizio per l’acquisto di vanghe, zappe, rastrelli, carriole, coppie di animali… una scuola può avviare l’attività imprenditoriale.

Puoi aiutare una scuola in questo salto di qualità?

Unisciti a noi e dona ora. Puoi scegliere una delle seguenti possibilità:

Per donare a questo progetto usa la causale: Scuole impresa


Corsi di alfabetizzazione per donne – Congo

Alfabetizzazione per donne

Nelle province del Nord Kivu, Sud Kivu e Tanganyika, devastate da anni di dittatura, conflitti, massacri e spostamenti di massa e dove un bambino su due si iscrive a scuola, ma solo uno su quattro conclude l’anno scolastico, non è difficile incontrare donne e giovani analfabeti.

Non saper né leggere né scrivere per le donne analfabete vuol dire essere facile preda di raggiri e imbrogli, sia per acquistare al mercato gli alimenti che per trattare con il fornitore il prezzo di un materiale per la propria attività di vendita.

Gli 11 operatori sociali, formati da Incontro fra i Popoli, ogni anno attivano corsi di alfabetizzazione per donne e ragazze più vulnerabili. Durante il corso viene insegnato a leggere, a scrivere e a contare, e sono istruite sull’importanza della parità di genere, dei diritti civili e politici.

Molti corsi sono già avviati. Con una donazione di 100 € puoi pagare l’iscrizione di una partecipante e fornirle il materiale necessario (quaderni, penne e matite) per seguire il corso

Per donare a questo progetto usa la causale: Corsi alfabetizzazione per donne in Congo


Corsi di cucito ad Uvira – Uvira, Congo

Corsi di cucito ad Uvira

Costruito nella periferia della città di Uvira, nella regione del Sud Kivu in Congo, il centro polifunzionale Stefano Amadu, gestito dall’Associazione dei Ragazzi e dei Giovani lavoratori di Uvira, sta diventando punto di riferimento sociale per un numero sempre maggiore di donne, ragazze e ragazzi interessati dalle opportunità che esso offre.

Negli ultimi due mesi tanti di loro hanno chiesto di poter partecipare ad un corso di formazione in sartoria, settore che in Congo gode di ottime opportunità lavorative. Il centro possiede attualmente solo 3 macchine da cucire, insufficienti per poter accettare nuovi iscritti al corso, che si troverebbero a dover condividere, in tre o in quattro, una sola macchina.

Per far fronte alle numerose richieste ci sarebbe bisogno di almeno altre 10 macchine da cucire (130 €/ciascuna).

Per donare a questo progetto usa la causale: Corsi cucito Uvira


Taglio e cucito per la cooperativa Umoja – Cimpwiji, Congo

Taglio e cucito a Cimpwiji

La cooperativa Umoja, operativa a Cimpwiji in Congo, si compone oggi di 23 giovani membri, 16 ragazzi e 7 ragazze. Si occupano di falegnameria, agricoltura e allevamento, ma alcune donne della cooperativa stanno lanciando una nuova attività di sartoria. Per iniziare quest’attività necessitano quindi di attrezzature adeguate e di kit di cucito.

A beneficiare di questa attività saranno tanto i membri della cooperativa Umoja che avranno uno stipendio alla fine del mese, quanto la popolazione di Cimpwiji che troverà risposta alla forte domanda sul mercato locale. Inoltre, con i suoi guadagni la cooperativa vedrà un aumento della cassa sociale con cui sarà possibile dare vita a nuove e diverse attività.

I membri della cooperativa Umoja vorrebbero perciò acquistare:

5 macchine da cucire (130 € ciascuna), 6 teli per confezionare abiti (50 € ciascuno), un ferro da stiro (25 €), una macchina da cucire elettrica (150 €)

Per donare a questo progetto usa la causale: Taglio cucito per Umoja

Tu cosa puoi fare?

Unisciti a noi e dona ora.

  • Posta:  IBAN IT61 F076 0112 1000 0001 2931 358
  • Banca di Credito Cooperativo Roma:  IBAN  IT56 H083 2762 5200 0000 0011 861
  • Banca Etica:  IBAN  IT71 S050 1811 8000 0001 1352 424
  • O tramite una donazione online con paypal