Nel Comune di Petté, il progetto “Contadini più resilienti ai cambiamenti climatici nell’estremo Nord Camerun, realizzato da Incontro fra i Popoli e ACEEN e sostenuto da Regione Emilia Romagna, 8×1000 Chiesa Valdese, famiglie e singoli di buona volontà, è entrato nel vivo ed avanza bene. 

Uomini forano il terreno per i pozzi
Scavo di un pozzo agricolo
  • Due missioni di Incontro fra i Popoli in Estremo Nord Camerun hanno consolidato, motivato e rafforzato le competenze degli operatori locali.
  • Dopo un’inchiesta sulla percezione dei contadini dei cambiamenti climatici e delle mutazioni ambientali, e sulle pratiche e strategie di “adeguamento” adottate, i tecnici di ACEEN hanno realizzato dei percorsi di sensibilizzazione per oltre 650 contadini.
  • Alla sensibilizzazione ha fatto seguito la formazione con dieci seminari sulla gestione delle terre e delle acque in zona saheliana. Quasi 400 contadini hanno beneficiato di input culturali praticabili e sostenibili. I partecipanti, molto interattivi durante la formazione, si sono resi conto dei limiti di molte loro pratiche agricole e della necessità di miglioramento. Ora ACEEN visita con costanza i contadini formati, così da monitorare e stimolare una reale capitalizzazione di quanto appreso.
  • In favore delle famiglie dei contadini più vulnerabili che hanno seguito la sensibilizzazione e la formazione, sono stati realizzati 25 pozzi agricoli dotati di motopompe e distribuiti 1.181 kg di sementi di miglio e mais. Oltre 350 contadini ne hanno beneficiato.
  • Sono stati avviati tre corsi di alfabetizzazione frequentati e molto apprezzati da più di 150 donne analfabete o semi-analfabete.

Ci sono ancora altre cooperative di agricoltori che necessitano di pozzi agricoli e motopompe per il loro campi. Il tuo contributo sarebbe prezioso.

Progetto co-finanziato da Regione Emilia Romagna e 8×1000 Chiesa Valdese
Logo della regione Emilia Romagna
Logo 8x1000 Chiesa Valdese

< Contadini più resilienti ai cambiamenti climatici nell’Estremo Nord Camerun