In tutto l’est del Congo, da anni le dinamiche di sfruttamento dell’economia mondiale, i massacri, la schiavizzazione nelle miniere e molteplici scompensi economici e sociali, hanno creato una miriade di bambini e ragazzi soldato e di strada. In questo contesto sono nati spontaneamente gruppi cooperativistici di ragazzi e bambini, le “AEJT” (Associazioni di Giovani e Ragazzi Lavoratori).

Nella città di Uvira, sul bordo del Lago Tanganica, nel 2012 abbiamo conosciuto alcuni di questi gruppi. Oggi, a distanza di sei anni,  sono diventati vere e proprie cooperative di mestiere, che riunite assieme formano l’associazione AEJT di Uvira. Con la sua decina di grandi tecnici-animatori formati da Incontro fra i Popoli, l’AEJT Uvira è  divenuto un attore sociale per la difesa dei diritti di bambini e donne, riconosciuto dalle istituzioni locali e dalla popolazione. Per sostenere e dare maggior spinta e spazio alle loro attività abbiamo costruito il Centro polifunzionale “Stefano Amadu”

 

Centro Polifunzionale “Stefano Amadu”

 

edificio negozi-laboratori e sede dell'AEJT, fronte strada

Situato ad Uvira, il centro sarà sede delle cooperative di mestiere di giovani e bambini  dell’associazione AEJT Uvira.

Al suo interno, grazie al lavoro degli operatori ed animatori dell’AEJT Uvira, prenderanno avvio corsi di formazione professionale per l’inserimento lavorativo (falegnameria, sartoria, meccanica, saponeria, informatica, ecc.) e corsi di alfabetizzazione per donne e giovani esclusi dai circuiti scolastici.

Il centro fungerà anche da punto di riferimento per la comunità locale, dando ascolto e fornendo accompagnamento nella difesa dei diritti dei bambini.

 

Stefano Amadu è un giovane italiano, figlio di una coppia di soci di Incontro fra i Popoli, passato alla vita eterna a causa della leucemia che, per le sue scelte di volontariato sociale, ha affascinato i fondatori dell’AEJT di Uvira.

 

DI COSA ABBIAMO BISOGNO

Pianta Centro Stefano Amadu
Il progetto, realizzato nella quasi totalità, necessita della costruzione di un ultimo spazio adibito a salone. Una sala polifunzionale capace di ospitare laboratori per i corsi di formazione ma anche assemblee, feste di matrimoni e compleanni, rendendo cosi il progetto economicamente sostenibile e duraturo.

Per completare definitivamente la struttura mancano 7.000 €

 

 

Unisciti a noi e dona ora. Puoi scegliere una delle seguenti possibilità:

  • Posta: IBAN IT61 F076 0112 1000 0001 2931 358
  • Banca Padovana di Credito Cooperativo: IBAN  IT56H0832762520000000011861
  • Banca Etica:  IBAN IT 71 S 05018  11800 000011352424
  • oppure dona direttamente dal sito con paypal

Causale del bonifico: ” Centro Stefano Amadu”

 

Abbiamo anche altri progetti in corso in cui puoi darci una mano. Scopri quali