Incontro fra i Popoli propone il “Sostegno a Distanza”: un contributo economico che unisce chi è più fortunato con chi si trova a vivere in un paese impoverito.

  • Tipo A – Sostieni a distanza un Bambino (16 € al mese; 198 € all’anno)

Con l’offerta di 198 € permetteresti ad un bambino, un ragazzo, un giovane di frequentare un altro anno scolastico e di essere vestito, curato, nutrito ed inserito nella società da chi lo segue, i genitori se ce li ha o gli zii o la famiglia adottiva o gli animatori del centro di accoglienza che lo ospita.

Scheda Esempio

  • Tipo B – Sostieni a distanza una Famiglia (50, 100, 200 € all’anno)

Con una somma da 50 a 200 euro daresti speranza ad una famiglia bisognosa, che magari ce la mette tutta, ma non ce la fa a vivere con dignità e ad inviare i figli a scuola, perché si trova in un paese con tanti problemi, che non dipendono da lei.

Scheda Esempio

  • Tipo C – Sostieni a distanza un’Associazione umanitaria (50, 100, 500, 1.000 € all’anno)

Non c’è nessun popolo, per quanto povero, che non generi il suo riscatto dal suo interno. Vuoi aiutare un’associazione del Congo, del Camerun, del Ciad, del Nepal, che si dà da fare per redimere il suo popolo? La tua offerta servirà per pagare gli educatori, i maestri, gli psicologi che seguono i ragazzi di strada, i tecnici dei pozzi e delle sorgenti, …

Scheda esempio

  • Tipo D – Sostieni a distanza una Comunità locale (50, 100, 200, 500, … 5.000 €, raccolti in anniversari, feste …)

In tutti i paesi emarginati ci sono splendidi esempi di spontanee aggregazioni di donne, uomini, giovani, famiglie, che si dedicano a migliorare la loro economia, il loro reddito, la loro capacità professionale, il loro status sociale. Perché non aiutarli con una somma compatibile con il tuo reddito e le loro attese? Con la tua offerta, l’offerta di amici e conoscenti tuoi, potrebbero costruirsi un pozzo per l’acqua potabile, una scuola, un dispensario sanitario, dotarsi di un mulino…

Comunità locali che hanno bisogno del tuo sostegno

Comunità locali aiutate con il sostegno a distanza

Paesi e Partner SaD di Incontro fra i Popoli

Incontro fra i Popoli sostiene attraverso il SaD bambini, famiglie, associazioni e comunità in Repubblica Democratica del Congo, Camerun, Ciad, Nepal e Romania.

Come versare il contributo

Puoi scegliere una delle seguenti possibilità:

    • Posta: IBAN IT61 F076 0112 1000 0001 2931 358
    • Banca Padovana di Credito Cooperativo: IBAN  IT56H0832762520000000011861
    • Banca Etica: IBAN IT08 R050 1811 8000 0000 0135 242
    • Con Paypal




 

Puoi versare in un’unica soluzione annuale o periodicamente come preferisci (puoi utilizzare anche il bollettino postale che trovi nella nostra rivista)

Non avrai alcuna spesa di commissione se decidi di versare il tuo contributo con il sistema di “domicialiazione bancaria (Rid)”: dai disposizione alla banca che, ad intervalli di tempo da te stabiliti, trasferisca dal tuo conto sul conto di Incontro fra i Popoli la somma da te destinata.

Come seguire il Sostegno a distanza

  • Ogni quattro mesi ti inviamo la rivista “Incontro fra i Popoli”, dove troverai il bollettino postale per l’offerta successiva.
  • Non è bene che tu tenga contatti diretti con bambini e famiglie sostenuti (per difficoltà di lingua, cultura e per non creare il senso del “privilegiato”). Siamo noi, Incontro fra i Popoli, che teniamo i contatti con il referente locale e il beneficiario (o i beneficiari).
  • Ogni sei mesi ti inviamo un resoconto delle offerte che hai versato in quei mesi.
  • Nel periodo di aprile/maggio ti inviamo la certificazione del versamento per la dichiarazione dei redditi.
  • Una volta all’anno ti inviamo la scheda aggiornata del bambino/a o famiglia o associazione che sostieni. Se sostieni un progetto Comunità, troverai il rapporto di realizzazione in un numero del nostro giornalino quadrimestrale

Come gestiamo il tuo contributo

  • I soldi che ci arrivano per il sostegno a distanza li inviamo a persone ed associazioni locali di nostra fiducia; sono i nostri partner, gli intermediari fra voi ed il beneficiario.
  • Le offerte sono integralmente devolute in favore del beneficiario indicato. Il 10% è utilizzato per le spese postali, telefoniche e bancarie, la segreteria, le pratiche amministrative, i collegamenti nazionali ed internazionali, la sensibilizzazione per diffondere il valore della solidarietà, altri poveri che tendono la mano alla nostra associazione come ultima speranza di aiuto
  • Se le offerte di un sostegno a distanza superano la somma necessaria (per esempio la costruzione di un pozzo, di una scuola, ecc.), l’esubero sarà utilizzato per progetti analoghi.

Vantaggi fiscali

Le offerte in nostro favore sono deducibili dal reddito (art. 14 co. 1-6 del D.L. 35/2005) o detraibili dall’imposta (art. 15 co. 2 e 3 della L. 96/2012). Le due opzioni non sono cumulabili tra loro. 

 

Per ulteriori informazioni, contattaci: