bandiera_camerun

Incontro fra i Popoli in Camerun

Presente dal: 1990

  • Regioni in cui Incontro fra i Popoli ha operato in passato ed è tuttora presente:
    • Extrême Nord (Départements de: Logone et Chari, Mayo Sava, Mayo Tsanaga, Diamaré, Mayo Kani, Mayo Danay)
    • Adamaoua (Départements de : Faro et Déo, Vina, Mayo Banyo, Djérem, Mbéré)
    • Littoral (département de : Wouri)
  • Regioni in cui Incontro fra i Popoli sta iniziando o riprendendo ad operare:
    • Sud (Département de : Océan)
    • Ouest (Département de : Bamboutos, Menoua, Mifi)
    • Centre (Départements de : Mbam et Inoubou, Nyong et Mfoumou, Nyong et Kéllé, Mfoundi)
  • Regioni in cui Incontro fra i Popoli ha operato in passato ed ora non più:

Nord-Ouest (Département de : Mezam)

 

PROSPETTIVE
SETTORI OPERATIVI
Potenziare la soggettività delle classi sociali più deboli (minori, donne e popolazione rurale).
Promuovere l’imprenditoria familiare e societaria, urbana e rurale, agricola, artigianale e commerciale.
Favorire la crescita delle Organizzazioni delle Società Civile.
Promuovere dialogo e collaborazione fra Amministrazioni Locali, Organizzazioni delle Società Civile, Università, Scuole, ‘mercato’, aprendoli ad orizzonti internazionali.

PARTNER – PROGRAMMI – PROGETTI

ACEEN (Azione di Cittadinanza per l’Educazione allo Sviluppo e all’Ambiente) – Maroua (EN)
L’associazione camerunese ACEEN, costituitasi nel 2005 con lo scopo di promuovere la partecipazione delle comunità alla protezione efficace dell’ambiente e ala gestione appropriata delle risorse naturali, è ora presente, conosciuta e stimata su tutta la Regione Extrême Nord.
Il partenariato IfP- ACEEN è aperto a concretizzarsi tramite :

  • lo studio e la realizzazione di piccoli e grandi progetti di sviluppo olistici, che coprano anche tutto l’Estremo Nord e il Bacino del Lago Ciad – settore Camerun (Estremo Nord e Adamaoua) ; ogni progetto coinvolgerà anche gli altri partner di IfP presenti sul territorio, così come gli enti pubblici, tradizionali e culturali;
  • IfP è pronto a contribuire all’aumento delle competenze dello staff di ACEEN;
    all’unisono con le Università di Maroua e di Padova, IfP e ACEEN sono pronte a impegnarsi in una ricerca approfondita sul « capitale naturale » (ecologia) e sul « capitale antropico » (« saperi locali ») dell’Estremo Nord e del Bacino del Lago Ciad.

Comunità Papa Giovanni XXIII – Bafoussam (OU)
L’ONG italiana C.P.G.XXIII è presente nella regione dell’Ovest con due Centri di Recupero per adolescenti di strada e prigionieri.
Nel caso in cui si apra un’opportunità finanziaria, IfP è disposto ad aiutare la detta ONG nella costruzione di un Centro di Accoglienza più dignitoso a Bafoussam e nel rilancio del Centro Agropastorale di Soukpen.
IfP è inoltre disposta a inviare dei giovani italiani in stage o in soggiorno di condivisione presso la fattoria di Soukpen.

Diocesi di Maroua
Un accordo di collaborazione è aperto tra IfP e il CDD (Comitato Diocesano per lo Sviluppo) della Diocesi di Maroua di collaborazione all’interno di progetti di sviluppo nell’Estremo Nord, realizzati insieme ad ACEEN

Diocesi di Ngaoundéré (AD)
Assieme al Coordinamento delle Opere di Sviluppo Sociale (Codas) della Diocesi di Ngaoundéré, IfP è impegnata a realizzare un progetto, sostenuto anche dalla Regione Veneto, che consiste in un aumento della qualità e dell’importanza del servizio sociale reso dal suo settore « Giustizia e Pace ». Il progetto è cominciato con un seminario di formazione e scambio in favore di 22 operatori sociali, ora forniti di un opuscolo elettronico specifico sui diritti dei bambini e uniti in un gruppo whatsapp che permette loro scambio di idee e di buone pratiche in modo continuo.
I risultati attesi per la fine del 2018 dal progetto citato sono: un aumento significativo dei bambini dotati di atto di nascita; una ventina di scuole impegnate in orti-allevamenti scolastici concepiti come fonte di reddito funzionale ai bisogni della scuola, come pure al pagamento delle tasse scolastiche dei bambini privi di mezzi economici; l’aumento del numero di ragazze inserite a scuola; la realizzazione di una ventina di corsi di alfabetizzazione per adolescenti (ragazzi e ragazze) che hanno perso l’occasione di andare a scuola; una forte presenza dei diritti dell’infanzia nei media.
IfP è pure pronta ad aiutare il Codas di Ngaoundéré nella ristrutturazione del piano formativo e produttivo dei Centri Agropastorali di Bérèm e di Marza.
Nel caso in cui si presentassero delle opportunità finanziarie, IfP sarà a fianco della Diocesi di Ngaoundéré nella costruzione  di un Centro di Accoglienza per Minori in Situazione Particolarmente Difficile a Marza, a completamento del piccolo centro (CEDER) attualmente presente in città.
Resta infine aperta la possibilità di inviare nell’Adamaoua dei giovani italiani in stage o soggiorno di condivisione.

GREEN LIFE – YAOUNDE (CE)
IfP è al fianco di Green Life, nascente ONG camerunense, formata da laureati e laureandi dei corsi accademici realizzati assieme fra Università Yaounde 2 e Università di Padova.

Tammounde – Maroua (EN)
Con Tammounde – Speranza, IfP ha un partenariato consolidato dal nascere della stessa (2009).
Nel corso del 2018, con Tammounde (Speranza), saranno rilanciati e ampliati i corsi di alfabetizzazione per le donne (circa 300) del Comune di Koza, avviati ancora nel 2016.

Università di Douala
Grazie all’Università di Padova, IfP sta aprendo un dialogo di collaborazione con l’Università di Douala.

Università di Dschang
L’Università di Dschang, con la sua antenna di Maroua, ha già collaborato con IfP nella valutazione finale di un progetto realizzato da IfP nell’Estremo Nord.
All’inizio del 2018 il dialogo di IfP con questa Università è ripreso con una reciproca disponibilità a collaborare, quando si presenterà l’opportunità, sia nell’Estremo Nord che nell’Ovest.

Università di Maroua
All’inizio del 2017 un incontro del presidente di IfP con il Rettore dell’Università di Maroua ha messo le basi per una collaborazione tra le due istituzioni che potrà concretizzarsi attreverso:
– la partecipazione dell’Università nello studio di fattibilità e la successiva realizzazione di progetti di sviluppo implementati da IfP nell’Estremo Nord, coinvolgendo nello stesso impegno, eventualmente, anche l’Università di Padova;
– il coinvolgimento di IfP in differenti campi di insegnamento dell’Università, a partire dall’insegnamento dell’italiano;
– l’opportunità di stage in Italia per gli studenti dell’Università di Maroua.

Università di Ngaoundéré
In passato, l’Università di Ngaoundéré ha già fornito a IfP uno studio su quattro tipi di miscugli di farine alimentari ottenute da prodotti agricoli locali e dieteticamente valide per i bambini.
Questa Università potrà essere di nuovo interessata da IfP nel caso in cui si aprissero delle opportunità di rilancio dei due Centri Agropastorali della Diocesi di Ngaoundéré, come anche nell’ambito di progetti di avvio di filiere agroalimentari nel Grande Nord Camerun, che prevedano anche delle unità di trasformazione.

Università di Yaounde 2 – IRIC (Istituto di Relazioni Internazionali del Camerun) – (CE)
Il dialogo tra IfP e IRIC è iniziato a fine 2017, mediato dall’Università e dal Comune di Padova.
All’inizio del 2018 una lezione accademica è stata tenuta dal presidente di IfP a Yaounde agli studenti del corso di Sviluppo Locale.
Il triangolo IRIC – UniPD – IfP che si sta costruendo, mira soprattutto a elaborare e realizzare dei percorsi di aiuto agli studenti verso la creazione, nello stesso Camerun, di forme strutturate di società civile, nucleo di un futuro « Terzo Settore », riconosciuto e agevolato dal governo camerunense.
IfP si rende disponibile ad accogliere in Italia studenti dell’IRIC.

Diversi
Nella Regione Littoral Incontro fra i Popoli appoggia una preziosa iniziativa in favore delle ragazze di strada di Douala.
Incontro fra i Popoli entra nella Regione Sud grazie a cinque ettari che le sono stati offerti da un cittadino italo-camerunese e situati nel cuore della futura città che sta crescendo ; si sta valutando la messa in valore del terreno

 

 

 

REALIZZAZIONI
2017

  • Costruito, con ACEEN, un pozzo per l’acqua a Oudda (Estremo Nord) vicino al lago Ciad; cofinanziamento del Vaticano – 5.000 €
    Sostenuto finanziariamente il ‘Centro di Formazione Agro-pastorale’ di Bérem della Diocesi di Ngaoundéré (Adamaoua); autofinanziamento – 5.000 €.
  • Sostenuto un Centro di Accoglienza di ragazze di strada a Douala (sostegno iniziato nel 2005 e concretizzato con l’implicazione di un’associazione vicina a IfP, Mano Amica di Camposampiero, che ha offerto ci
  • ca 12.000 €).
  • Con la Diocesi di Ngaoundéré, avviato (dicembre 2017) il progetto “Protezione e promozione dei minori dell’Adamaoua” (cofinanziato dalla Regione Veneto) e redatto il progetto “Una rete di protezione giuridica e sociale del minori nell’Adamaoua”.
  • Inviati in Camerun: uno studente universitario in stage à Ngaoundéré, due giovani in ‘soggiorno di condivisione’ a Maroua.

2016

  • Costruite due «Case della donna” (luogo di incontro e di stoccaggio dei loro prodotti agricoli) a Gouzda Makanday e a Gouzda Wayan – Comune di Koza Estremo Nord; concesso microcredito a quindici cooperative femminili scelte fra il centinaio presenti nel territorio; realizzati cinque corsi di alfabetizzazione in francese, frequentati da circa 500 donne analfabete; cofinanziamento della Regione Veneto – 81.500 €.
  • Avviato il partenariato con la Diocesi di Ngaoundéré (Adamaoua) con lo studio e la redazione del progetto “Innovazione sociale e nuovi orizzonti di gestione dei beni comuni in favore di donne e minori in Camerun” e del progetto “Innovazione sociale e nuovi orizzonti di gestione dei beni comuni in favore di donne e minori” in consortilità con la Comunità Papa Giovanni XXIII e l’ARCS;
  • Avviato il partenariato con ACEEN, associazione camerunese dell’Estremo Nord con lo studio di un programma in favore delle popolazioni che vivono intorno al lago Ciad;
    Avviato lo studio di una possibile apertura di Incontro fra i Popoli nel Dipartimento di Océan a seguito della donazione di un terreno da parte di un privato.

2015: costruiti un pozzo a pannelli fotovoltaici e le toilette ed avviata una piantagione di un migliaio di piante di due specie arboree in una scuola primaria a Kaélé (Estremo Nord); avviato un allevamento di capre in regime sedentario per una cooperativa femminile a Guidiguis (Estremo Nord); costruito un grande atelier 20×25 m per una cooperativa di fabbri a Maroua (Estremo Nord); cofinanziamento della Chiesa Valdese – € 80.000.
2009 – 2014: costruito un pozzo per l’acqua a Zuzuì ed altri sette pozzi e servizi igienici in altrettante scuole primarie (Estremo Nord); cofinanziamento: UE, Regione Veneto, Chiesa Valdese – € 300.000.
2009 – 2014: sostenuto le attività generatrici di reddito di 350 donne della federazione di cooperative femminili ‘Hikuu Mahol’ di Eseka (Centro) e di 500 donne della federazione di cooperative femminili di ‘Serdif’ di Mbouda (Ovest), anche con il supporto dell’Università di Ngaoundéré; realizzato percorsi di formazione e di scambio di buone pratiche fra le suddette federazioni; autofinanziamento – € 50.000.
2008 – 2011: realizzati nove pozzi per l’acqua e costruiti servizi igienici per altrettante scuole primarie nel Mbam e Inoubou (Centro); cofinanziamento: UE e Regione Veneto – € 700.000.
2004: realizzati una cinquantina di corsi di alfabetizzazione, di contabilità e di management d’impresa per 380 artigiani e 560 imprese artigiane (il 60% femminili) dell’Estremo Nord; cofinanziamento UE – € 150.000.
2003: costituiti e formati dieci gruppi di donne commercianti a Maroua (Estremo Nord); cofinanziamento UE – € 80.000.
2002 : realizzati percorsi di formazione professionale agricola nel Centro di accoglienza di bambini e giovani disabili ad Akonolinga (Centro) e poi realizzati orti e allevamenti; cofinanziamento UE – € 70.000.
2000 – 2002 : realizzati dei percorsi di formazione e di management d’impresa e concesso microcredito a 124 gruppi di agricoltori e allevatori, principalmente femminili, nell’Estremo Nord ; cofinanziamento UE e Regione Veneto – 606.000 €.
2000 : alfabetizzato 770 artigiani e dato formazione tecnica e gestionale a 150 imprese artigianali a Maroua (Estremo Nord) ; cofinanziamento UE – 52.000 €.
1998 – 1999 : formato sul piano tecnico e gestionale e concesso microcredito a trenta gruppi di allevatori dell’Estremo Nord e a dieci gruppi di donne commercianti a Yaounde; costruito due blocchi di toilette pubbliche nel mercato di Biyem Assi di Yaounde ; cofinanziamento UE – 187.000 €.
1997 : formati professionalmente e concesso microcredito a 17 gruppi di agricoltori a Bafia (Centro), cofinanziamento UE – € 40.000; valutato sul piano etico varie cooperative artigianali di Bamenda collegate al Commercio Equo e Soldale (Nord Ovest).
1994 : costruito un centro culturale a Moulvoudaye (Estremo Nord) ; autofinanziamento ; 20.000 €.
1990 – 1994 : in appoggio ad un’altra ONG italiana, gestito un progetto di sviluppo rurale sui Monti Mandara (Estremo Nord) ; cofinanziamento UE – 70.000 €.

SOLIDARIETÀ POSSIBILE

  • Stage e tirocini (ambiente, sociologia, antropologia, giovani, donne, imprenditoria); finora hanno fatto il loro stage in Camerun una decina studenti universitari.
  • Soggiorni di condivisione; finora hanno vissuto un soggiorno di condivisione in Camerun una quindicina di giovani.
  • Sostegno a Distanza di progetti di comunità; con questa forma di solidarietà sono stati
    realizzati una decina di piccoli progetti chiesti da comunità locali.