sri lanka

La nostra voglia di conoscere persone così serene da riuscire a sorridere anche dopo un evento traumatico come lo tsunami, ha avuto modo di concretizzarsi grazie all’Associazione ” Incontro tra i Popoli”, che ha proposto un Campo di lavoro a Wellawatte.

Venivamo da città diverse, con età ed esperienze differenti, non ci conoscevamo, ma eravamo accomunati da un unico desiderio: portare ad una popolazione che aveva tanto sofferto il segno tangibile della nostra  condivisione.

E’ stato bello lavorare con loro e per loro: arrivare alla mattina con pennelli, secchi e pittura…,condividere una tazza di tè, dolci o banane che i proprietari delle case ci offrivano  spontaneamente, un semplice gesto per dire “grazie” per quanto stavamo  facendo per loro.

Abbiamo sempre lavorato attorniati dai bambini che giocavano e guardavano con occhi sorridenti, e questo ci  ripagava  della fatica sotto il sole cocente!

Crediamo che anche per la gente del posto la nostra presenza sia stata positiva, non tanto per il lavoro fatto, quanto perché ci hanno sentiti vicini. Non ci siamo mai sentiti estranei. Roberto che conosce tutto e tutti, ci ha aiutato ad apprezzare quello che giorno per giorno scoprivamo, spiegandoci usi e costumi di  un popolo da sempre rispettoso di ogni religione ed idea, e così, solamente dopo pochi giorni,  ci siamo sentiti “a casa”.

Durante il soggiorno abbiamo visitato l’Orfanotrofio Baranassoriya ed il Centro Sombodhi delle donne disabili, dove abbiamo trascorso ore piacevoli ed indimenticabili. Con loro abbiamo cantato e giocato. Ma, al momento di salutarci, ci siamo accorti che non siamo stati noi ad aver portato loro gioia, ma sono stati loro a riempire i nostri cuori!

(Adele, Agnese, Barbara, Dina, Claudia, Francesca, Gaetano, Lucia, Paola – Campo di Lavoro – Sri Lanka)